mercoledì 29 luglio 2015

Crema fredda al caffè

Fa troppo caldo per accendere il forno e cuocere qualche dolcetto,allora per togliermi la voglia di dolce una coppa di questa crema al caffè fredda è proprio l'ideale.
E' una ricetta che ho trovato in una pagina Facebook,''Le delizie di Patrizia''semplice , veloce, buonissima e soprattutto non dobbiamo cuocere niente.
Ingredienti
  • 150ml di caffè espresso
  • 250g panna
  • 30g di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • qb di cacao
Preparare il caffè e aggiungere da caldo,lo zucchero semolato e il cioccolato,mescolare  e quando è tutto sciolto bene mettere in congelatore e far ghiacciare ma non congelare completamente.Versarlo in una ciotola,unire la panna freddissima e lo zucchero a velo,montare con le fruste fino ad ottenere una crema liscia ma non montatissima.Mettere in congelatore per un'oretta mescolando ogni tanto(io non l'ho fatto e mangiato subito),poi versare nei bicchieri e spolverare con cacao amaro , decorare con chicchi di caffè.


domenica 19 luglio 2015

Crostata con ciliege banane e amaretti

Le ultime ciliege della stagione sono finite in questa crostata.Peccato però che le ciliege e la stagione risalgano all'estate scorsa e quindi restano solo queste foto e il ricordo del buonissimo sapore.
L'afa di questi giorni impedisce qualsiasi cosa uno voglia fare,figurarsi se si può accendere il forno,quindi ripesco vecchie ricette mai pubblicate e fatte in periodi sicuramente più freschi e impiego il tempo a rinfrescarmi in piscina(si ho una specie di piscina in giardino quest'anno,regalo di mia figlia per trovare sollievo dalla calura) che mi sembra meglio che accendere il forno.
Poi veramente le ultime ciliege,appena rinfresca,finiranno in questo dolce visto che le ho cotte con un po' di zucchero e congelate.
Ingredienti
Per la pasta frolla:
  • 500g di farina
  • 250g di burro
  • 170g di zucchero a velo
  • 4 tuorli di uova piccole
  • 1 uovo intero piccolo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • vaniglia
  • 1 cucchiaino di pasta di arancio
Inoltre:
  • 2 banane
  • 1 confezione di amaretti
  • liquore alchermes
  • qb di composta o salsa di ciliegie
Procedimento
Nella ciotola della planetaria con la frusta a k,versare la farina miscelata con il lievito e il burro a cubetti,azionare la macchina fino ad ottenere una specie di sabbia(sabbiatura),aggiungere lo zucchero,gli aromi,i 4 tuorli, e l'uovo intero,impastare velocemente fino ad ottenere una palla.Formiamo un panetto schiacciato,copriamo con pellicola e mettiamo in frigorifero a riposare per un ora minimo.
Stendere tra due fogli di carta forno una metà circa di frolla (che si presenterà piuttosto morbida),nella misura che serve per rivestire lo stampo,in questo caso un quadrato di 24cmx 24cm, risalendo di un paio di centimetri sulle pareti.
Bucherellare il fondo e cospargere con qualche amaretto sbriciolato e la composta di ciliegie senza eccedere,affettare le banane e sistemarle nello stampo,inzuppare gli amaretti nel liquore e in maniera ordinata disporli sopra le banane.
Stendere la frolla tra due fogli di carta forno,staccare un foglio e aiutandosi con l'altro trasferire la frolla nello stampo,tagliare l'eccedenza e sigillare bene i bordi.Infornare a 175°C per 35-40 minuti,Sfornare e far raffreddare,poi spolverare con zucchero a velo e tagliare a quadrotti.


sabato 18 luglio 2015

Confettura di ciliegie metodo Ferber

Ad ogni estate dico che non voglio fare confetture(o marmellate come le chiamiamo più semplicemente ed erroneamente in casa)e invece mi ritrovo sempre a pulire ciliege ,albicocche ,fragole e tra poco prugne e pesche per fare tanti buonissimi barattoli di confetture,ma mi sa che dovrò regalarne parecchi quest'anno,se non voglio ritrovarmi la dispensa invasa da questi colorati vasetti.
Come si fa a dire di no quando ti regalano la frutta?Già me la vedo invasata e mi lascio tentare dal rosso profumo delle fragole,dal giallo acidulo delle albicocche e infine dal porpora delle ciliege,per non parlare poi dell'oro vellutato delle pesche o del viola rossastro delle prugne... non si può proprio dire di no.Gli anni scorsi usavo la pectina proprio perchè manteneva colori e sapori dato che la frutta bolliva pochissimo,poi ho scoperto Christine Ferber e mi si è aperto un mondo,eccola la marmellata che volevo(hops scusate confettura)profumi e colori come di frutta appena raccolta e penso proprio che non abbandonerò più questo metodo.
Ingredienti
  • 1Kg di ciliegie denocciolate 
  • 800g di zucchero
  • 1 mela
  • 1 limone(il succo)
  • 180g di acqua(facoltativa)
  • 1 bacca di vaniglia(facoltativa)

Procedimento
1° giorno:
Mettere in un tegame le ciliege,la mela a cubetti,lo zucchero,il succo di limone,l'acqua e la bacca di vaniglia incisa per la lunghezza (se la vogliamo aromatizzata alla vaniglia).Portare a ebollizione e far sobbollire per 5  minuti,poi spegnere,coprire con carta forno in modo che la frutta non si ossidi e far riposare tutta la notte(io l'ho messa in frigo). 
2° giorno:
Il mattino dopo scolare le ciliegie dal liquido creatosi portarlo a 105°C,schiumando nel frattempo se necessario,aggiungere anche le ciliegie(ne ho frullato col mixer i due terzi) e riportare a 105°C,far bollire a fuoco vivace per 8-10 minuti ,controllare comunque la consistenza desiderata facendo la prova piattino(mettere per tempo nel congelatore un piattino e versarci un cucchiaino di confettura,se addensa è pronta oppure teniamo qualche minuto in più).
Invasare  la marmellata ancora bollente in barattoli sterilizzati,chiudere con i coperchi e metterli a testa in giù per 20 minuti circa poi capovolgere e controllare che si sia formato il sottovuoto.



mercoledì 15 luglio 2015

trancetto al limone e fragole

Per la serie''come ti riciclo gli avanzi''un altro delizioso trancetto al gusto di limone,E siccome fa tanto ,ma tanto caldo e le forze calano insieme alla voglia di fare pari a zero,oggi una ricetta copia incolla da qui.Con gli avanzi di questa torta ho fatto alcuni trancetti.

Ingredienti
Per il biscotto ghiacciato al limone di Montersino:(Per questi trancetti consiglio mezza dose)
  • 520ml di panna
  • 230g di zucchero semolato
  • 230ml di succo di limone
  • 150ml di acqua
  • 22g di albume secco
  • 1 limone grattugiato biologico
Inoltre avanzi di pasta biscotto aromatizzata al limone,liquore limoncello,fragole,frutti di bosco ,lamponi o altra frutta a piacere.
Procedimento
Nella ciotola della planetaria mettere l'albume secco e lo zucchero,miscelare a mano e unire poco alla volta il succo,l'acqua e la scorza del limone grattugiato,quindi azionare la planetaria e lavorare fino a ottenere un composto ben montato,ci vorranno diversi minuti.Spegnere e unire la panna montata.
Prendere dei coppapasta quadrati di acciaio e usarli per ricavare dalla pasta biscotto dei quadrati che inseriremo all'interno dei coppapasta,bagnarli con liquore limoncello diluito con del latte e aiutandosi con una sac a poche riempire gli stampi per tre centimetri circa,livellare e far congelare.Sformare  spingendo dal basso con l'apposito attrezzino in dotazione con i coppapasta (se non si dispone di questo attrezzino foderare l'interno dello stampino con strisce di acetato)e versare sopra ogni trancetto delle fragole condite semplicemente con dello zucchero. 

venerdì 10 luglio 2015

Panini per Hamburger


Spesso a cena,io e mia figlia ci facciamo un hamburger e una birretta,ci accontentiamo qualche volta del pane comprato che non è proprio il massimo e si rompe pure tutto, ma se siamo fortunate e io ho avuto voglia di impastare questi panini allora il nostro hamburger è veramente delizioso.
E' un panino morbidissimo,forse pure troppo ed è per questo che ho messo un po' di  farina in più.La ricetta la trovai qualche anno fa qui,quando frequentavo il forum e da allora non ho più cambiato ricetta.
Ingredienti
  • 300g farina 00(io 0 per pizza + 50g)
  • 200g farina manitoba
  • 5g lievito di birra
  • 300g di acqua
  • 75g di olio di semi di mais
  • 25g di strutto
  • 2 cucchiaini di sale(10g)
  • 1 cucchiaio di zucchero(20g)
  • qb di latte per lucidare
  • qb di semi di sesamo

Nella ciotola della planetaria,versare le farine, il lievito di birra sbriciolato,250g di acqua(tenere i rimanenti 50g da parte),lo zucchero,lo strutto e 50g di olio.
Impastare e far incordare bene poi aggiungere il sale e l'acqua tenuta da parte,portare ad incordatura nuovamente e infine aggiungere l'olio rimanente poco alla volta.Ho impastato per circa 25-30 minuti,capovolgere la massa su di un piano e fare un un giro di pieghe,formare una palla e rimettere in ciotola a lievitare(la temperatura era di 28°-29°C) per 3 ore circa o fino a triplicare.
Sgonfiare leggermente l'impasto e fare un'altro giro di pieghe,far riposare 10 minuti poi spezzare in 8 pezzi da 120g circa,formare una pallina da ogni pezzo, riportando la superficie verso il centro in basso e pizzicando per chiudere bene, poi arrotondare tra il palmo della mano,coprire con pellicola e mettere a lievitare per un'altra ora e mezza circa o fino a raddoppio.Spennellare delicatamente con latte e spolverare con i semi di sesamo.
Per la cottura ho proceduto come da ricetta originale ,con un metodo un po' inusuale,la cottura a forno freddo,cioè si inforna e poi si accende il forno:funzione ventilato per i primi 10 minuti a 200°C,poi abbassare a 180°C(io 175° e ho tolto il ventilato perchè il mio forno cuoce troppo)e continuare la cottura per altri 15-20 minuti.



giovedì 9 luglio 2015

Gelato gusto spagnola

Caldo caldo caldo...ma quanto fa caldo in questi giorni?
Troppo,e allora mi mangio un bel gelato con le amarene!
Non so perchè questo gusto  di gelato si chiami ''spagnola'',ho provato a cercare nel web ma non ho trovato niente di inerente al nome,comunque io l'ho sempre conosciuto così,una deliziosa crema gelato alla vaniglia con tante amarene e variegata con il suo rosso sciroppo. 
Ingredienti
Oppure in alternativa:
  • 350g di latte intero
  • 90g di zucchero semolato
  • 20g di destrosio
  • 25g di latte magro in polvere
  • 150g di panna fresca
  • 3 tuorli d'uovo(50g) 
  • 3g di neutro o farina di semi di carrube
  • 1 pz di sale
  • 1 cucchiaino di estratto  o 1/2 stecca di vaniglia
  • qb di amarene sciroppate(io Fabbri)

Riscaldare il latte in un pentolino ,versarvi il latte in polvere e portare a 85°C,nel frattempo sbattere i tuorli con la frusta  in una ciotola insieme allo zucchero e al destrosio,non serve montare a lungo,versarvi il latte mescolare bene , portare la ciotola in un bagnomaria caldo e sempre mescolando portare il composto di tuorli a 85°C,non far bollire assolutamente altrimenti si sentirà il sapore di uovo cotto,togliere la ciotola dal bagnomaria, versarvi la panna fredda e il neutro o farina di semi di carrube, che avremo stemperato con un po' di destrosio preso dal totale e con un mixer ad immersione frullare per un minuto ,porre la ciotola a bagno con acqua e ghiaccio e raffreddare rapidamente per evitare la formazione dei batteri.Conservare in frigorifero a maturare per un minimo di due ore fino ad arrivare a 24 ore(,questo per dare tempo al neutro di assorbire le particelle di acqua ed evitare la formazione dei cristalli di ghiaccio)  poi mantecare in gelatiera per 30-40 minuti,il tempo può variare in base al tipo di gelatiera e alla quantità inserita.
Quando il gelato è pronto versare in un contenitore (che avremo tenuto in congelatore in maniera che il gelato non si scioglie mentre metteremo le amarene)una metà o un terzo di gelato,mettiamo sopra qualche amarena con il suo sciroppo,altro gelato e ancora amarene.


mercoledì 8 luglio 2015

Gelato al Bleu di Curaçao o gusto Puffo

 Mia figlia aveva nostalgia del gusto Puffo di quando era bambina e allora,considerato che quel gelato era semplice fiordilatte con colorante,ho pensato di dargli più gusto con questo bel liquore blu.

Il sapore è ottimo,bisogna dire però ,che siccome contiene alcool tende a non solidificarsi troppo e si scioglie molto facilmente ,perciò non bisogna eccedere con la quantità di liquore,la nota positiva è che resterà sempre molto morbido nella vaschetta.

Ingredienti

  • 500-600g di base bianca
  • 50g(ma se volete anche 100)di panna fresca
  • 1/2 bacca di vaniglia o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 tazzina di curaçao(40-50g)
  • colorante blu (a piacere, io ne ho messo pochissimo)



Aggiungere alla base bianca(che avremo preparato seguendo le spiegazioni del link) il liquore,la vanillina , la panna e il colorante blu,mixare per qualche minuto e poi mettere a maturare in frigorifero per due tre ore almeno,poi versare nella gelatiera e mantecare.




Naturalmente potete aumentare il colorante se volete un colore più intenso ,non ricordo neanche se l'ho messo questa volta o eliminare il liquore se lo date ai bambini e fare un bel celeste, i bambini saranno felicissimi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...