giovedì 18 febbraio 2016

Crostata con crema al pralinato

 Da tanto tempo,con la mia amica Quirina,volevamo provare a fare gli éclair e l'altro giorno ci siamo decise,io non stavo molto bene(ormai da tempo ho problemi di salute)ma sono andata lo stesso e devo dire che  più che altro ho visionato solo,l'artefice materiale è stata la mia amica.
Poi mentre gli éclair cuocevano,Quirina mi dice che il giorno dopo ha un tè con le vecchie compagne di classe e visto che la crema pralinata era abbondante e un guscio di frolla riposava in congelatore in attesa di essere farcito ,abbiamo deciso  di riempirlo con la crema per poter gustare la crostata con il tè.
La crema pralinata l'ho presa dal suo blog ed è di Philippe Conticini,noi abbiamo usato del pralinato alla nocciola pronto,oppure possiamo farlo a casa seguendo la ricetta di Simona tratta da ''L'enciclopedia del cioccolato''.

Ingredienti
Pasta frolla per il guscio(oppure la frolla che fate abitualmente)

Per la pasta frolla(possiamo dimezzare la dose,per il guscio ne servirà poca,oppure congelare il resto):
  • 4 tuorli
  • 500g di farina 00 per dolci
  • 250g di burro
  • 200g di zucchero semolato
  • 1 limone grattugiato
  • qb di estratto o bacca di vaniglia
Preparare la pasta frolla procedendo alla sabbiatura di burro freddo di frigo e farina nella planetaria, con la frusta a K o foglia, lavorare fino ad ottenere un composto sabbioso.Aggiungere i tuorli, lo zucchero e gli aromi,lavorare fino a quando il composto si compatta,formare con le mani un panetto,avvolgere con pellicola e far riposare in frigo per almeno mezz'ora.Prendere un cerchio microforato da 20cm di diametro e dopo aver steso la frolla a mezzo cm di spessore ,coppare con il cerchio il fondo della crostata,tagliare una striscia di frolla e foderare le pareti del cerchio,rifilare l'altezza e infornare a 180°C per 15 minuti o fino a quando avrà un bel colore dorato.
Crema pralinata alla nocciola:
  • 260g di latte
  • 50g di panna fresca
  • 30g di amido di mais
  • 60g di tuorli
  • 2g di gelatina
  • 170g di pralinato di nocciola
  • 140g di burro morbido
Inoltre:3-4 cucchiai di nutella,qualche amaretto sbriciolato ,granella di nocciola,nocciole intere e decori di cioccolato.

Idratare la gelatina,portare fin quasi a ebollizione il latte e la panna,miscelare lo zucchero e i tuorli con l'amido,versare il latte e la panna bollente sulle uova e riportare sul fuoco o come abbiamo fatto noi, nel microonde,appena inizia a sobbollire ed addensare spegnere.Abbassare la temperatura immergendo la crema in acqua e ghiaccio e poco dopo aggiungere la gelatina,poi il pralinato.Per ultimo aggiungere il burro a dadini in tre volte mescolando con una frusta per amalgamare, poi lavorare la crema con un mixer ad immersione.Coprire e lasciare in frigo tutta la notte poi montare la crema per 4-5 minuti,noi l'abbiamo lasciata in frigo giusto il tempo della preparazione e cottura dei bignè e poi montata.
Spalmare la nutella sulla base di frolla,sbriciolare sopra alcuni amaretti e con l'aiuto di una sac a poche e un conetto piatto grande distribuire uno stato di crema pralinata.Cambiare il conetto con uno da 16-18 mm a bocchetta liscia e formare delle gocce grandi sul bordo della frolla verso l'interno,formare una coroncina interna di spuntoncini con un conetto più piccolo e riempire il centro con granella di nocciole,completare con qualche nocciola intera e riccioli di cioccolato e briciole di amaretti.





lunedì 15 febbraio 2016

Lemon muffin con semi di papavero


Sono perfetti per la colazione questi muffin con tanti pezzetti di pera  dentro e le mele grattugiate,la croccantezza dei semini di papavero poi gli danno quel tocco in più.
Ricetta trovata qui da mia figlia e altro esperimento culinario fatto da lei.
 Ingredienti
per 12 pezzi
  • 320g di farina per dolci
  • 2 uova
  • 210g di yogurt bianco
  • 3 cucchiai di semi di papavero
  • 3 cucchiaini di lievito
  • 2 limoni non trattati
  • 150g di zucchero di canna
  • 125g di burro fuso
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pera
  • 1 mela

In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti secchi:la farina,i semi di papavero,il lievito e il sale.In un'altra ciotola capiente sbattere le uova con lo zucchero,il burro fuso,lo yogurt,la scorza grattata dei limoni e quattro cucchiai di succo di limone.Mescolare finchè l'impasto sarà omogeneo e ben amalgamato,per ultimo,grattugiare la mela e tagliare la pera a dadini piccoli,unirli al composto.
Distribuire l'impasto negli stampi da muffin e infornare a 190°C(nel mio forno 180°C)per circa 30 minuti finchè saranno dorati in superficie e asciutti all'interno(fare la prova stecchino).


sabato 13 febbraio 2016

Cuscus ai ceci con polpettine piccanti

 Per completare il menù della cena di San Valentino un primo piatto che può essere anche piatto unico con un pizzico di peperoncino per rendere più piccante e memorabile la serata con il nostro lui .
Ingredienti
(per 4 porzioni )
(Ricetta tratta da Cucina Moderna febbraio 2014 )
  • 200g di Cuscus precotto
  • 1 scatola di ceci al naturale
  • 2,2dl di brodo vegetale
  • 150g di carne mista macinata
  • 200g di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di cipolla tritata
  • 2 pizzichi di aglio tritato
  • 1 mazzetto misto di erbe aromatiche(basilico ,prezzemolo,menta)
  • 60g di pecorino grattugiato
  • 1 uovo
  • qb di olio extravergine
  • peperoncino
  • sale
Far appassire la cipolla e un pizzico di aglio in un tegame con un cucchiaio di olio,aggiungere la passata di pomodoro e il basilico tritato,coprire e proseguire la cottura per 10 minuti circa.
Mescolare la carne,il pecorino,l'uovo e un cucchiaio di menta tritata fine,salare e unire un pizzico di peperoncino,formare tante piccole polpettine e cuocerle nel sugo per 10 minuti.
Preparare il cuscus con il brodo seguendo le istruzioni della confezione,scolare i ceci dal liquido e scaldarli con un filo di olio,l'aglio rimasto e una spolverata di prezzemolo tritato,mescolare il tutto al cuscus e aggiungere le polpettine con il suo sugo.



venerdì 12 febbraio 2016

Cuori di cheesecake alla nutella per un San Valentino dolce


Una cheesecake senza cottura buonissima,un dolcissimo cuore per finire in dolcezza la nostra cena  di San Valentino .
Un dolce che si prepara in 10 minuti e con un procedimento semplicissimo, ricetta di Nigella Lawson trovata qui dall''Arabafelice'',ho dimezzato gli ingredienti e fatto delle monoporzioni.


Ingredienti
(per 5 monoporzioni)
  • 130g di biscotti Digestive
  • 2oog di Nutella
  • 40g di burro
  • 15g di nocciole tostate
  • 250g di Philadelphia
  • 30g di zucchero a velo
  • 100g di panna montata
  • 3 fragole

In un piccolo robot da cucina spezzettare i biscotti,unire il burro , mezzo cucchiaio di Nutella e le nocciole,frullare fino a quando il composto assomiglierà a sabbia bagnata.Distribuirlo nelle forme a cuore e stenderlo in modo uniforme aiutandosi con un cucchiaio(le mie forme sono dotate di una specie di coperchio che si inserisce nel cuore per estrarre il dolce e con questo ho livellato lo strato di biscotto).Far rassodare in freezer e preparare la crema per il ripieno sbattendo il Philadelphia e lo zucchero a velo con le fruste per tre minuti circa,aggiungere la nutella e continuare a frullare fino a quando è ben amalgamato.Versare la crema nelle forme a cuore e mettere in frigo per una notte,io ho messo per un po' in congelatore visto che l'ho preparato il giorno stesso,ho ritagliato dei cuori in carta forno della misura dello stampino e appoggiati sopra la crema poi aiutandomi con il coperchietto ho spinto per far uscire il dolce(se serve riscaldare le pareti esterne con un cannello per bruciare).
Decorare con un ciuffo di panna montata e mezza fragola sagomata a cuore.


giovedì 11 febbraio 2016

Arrostino di maiale con purè di mele al burro


 Prima ricetta della cena di San Valentino preparata  da mia figlia,domenica gli innamorati avranno il loro giorno da festeggiare,anche se l'amore va festeggiato ogni giorno come se fosse il primo e allora se non vogliamo andare al ristorante deliziamo  il nostro amore cucinando con le nostre mani piatti gustosi e piccantini,capaci di colpire al cuore e da gustare a lume di candela,un'idea per il secondo potrebbe essere questo saporito arrostino di maiale.

Ingredienti per 2 
(ricetta tratta da Cucina Moderna Febbraio 2014)
  • 500g di filetto di maiale
  • 40g di pancetta a cubetti
  • 1 cucchiaio di pepe misto
  • 1 bicchierino di Cognac
  • 1 dl di panna fresca
  • 500g di mele renette
  • 1 cipolla piccola
  • 1 rametto di rosmarino
  • 50g di burro
  • qb di olio extravergine
  • qb di sale e pepe

Far saltare la pancetta con 20g di burro e un filo d'olio per 5 minuti,poi toglierla dal tegame.Nello stesso fondo rosolare il filetto girandolo da ogni lato per 8 minuti circa,sfumare con il liquore,salare e cospargere con il pepe pestato,unire mezzo rametto di rosmarino,la pancetta rosolata e proseguire la cottura a fuoco dolce per 12 minuti circa irrorando la carne con il fondo(la cottura è leggermente rosata,se ci piace la carne più cotta prolungare la cottura).
Sbucciare le mele,tagliarle a pezzetti e metterle in una casseruola con 10g di burro,il rosmarino rimasto e la cipolla affettata,aggiungere un filo d'acqua,coprire e cuocere per 15 minuti finchè le mele si saranno ammorbidite.
Eliminare il rosmarino,ridurre le mele in purea con il mixer,salare pepare e incorporare il burro rimasto.Unire la panna al fondo di cottura e addensarlo a fuoco vivace per pochi minuti.
Tagliare il filetto a fette,servire con la salsa e la purea di mele.


martedì 9 febbraio 2016

San Valentino:cuoca per amore

14 febbraio San Valentino,il giorno degli innamorati,il giorno dell'amore,tra poco arriverà anche questa festa che non deve essere dedicata solo all'amore tra uomo e donna ma è per tutti,il proprio figlio ,fratello ,sorella,il nostro vicino,l'amore verso  uomini e donne di ogni colore e razza,allora si che questo giorno avrà il suo significato e allora proprio in questo giorno dedichiamo un po' più di amore alla preparazione di piatti anche semplici ma che saranno resi speciali da un piccolo dettaglio a tema ma ancor più speciali dall'amore con cui sono stati preparati.
Queste foto appartengono alla cena di San Valentino di due anni fa,che mia figlia ha preparato per il suo ragazzo,tanto rosso,tanti cuori e tanto tanto amore ,considerando che  lei non cucina mai...ah l'amore cosa fa fare!

Aperitivo speziato e antipasto di prosciutto e formaggio,polentina gratinata ai funghi.
A breve metterò anche le ricette(speriamo di non far passare altri due anni).







venerdì 5 febbraio 2016

Castagnole alla ricotta di Nazzareno Lavini

Ed è arrivato anche il carnevale,Natale è appena passato e tra poco arriverà anche la Pasqua ma a dieta ci metteremo mai?
Ieri ,giovedì grasso ,avevo della ricotta di pecora da smaltire,qualcuno su Facebook aveva messo la foto di queste castagnole fatte da Paoletta di ''Anice e Cannella'',ho subito approfittato e smaltito la ricotta con ottimi risultati,veloci da fare e molto buone,soffici soffici anche oggi e di solito il fritto il giorno dopo non è il massimo,una ricetta da replicare sicuramente.
Io ho ridotto di un terzo gli ingredienti,per la dose originale rimando al link sopra.

Ingredienti
  • 32g di burro
  • 100g di zucchero
  • 1 limone grattugiato
  • 1 arancia grattugiata
  • 200g di ricotta di pecora
  • 3 tuorli di uova
  • 260g di farina 00 per dolci(+ due cucchiai se serve)
  • 70g di fecola di patate(oppure tutta farina)
  • 12g di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • 100g di latte intero
Olio di semi di arachide per friggere
Zucchero a velo o semolato per spolverare

Procedimento

Nella planetaria con la frusta a K,(o a mano in una ciotola)mettere il burro molto morbido (o fuso e poi fatto raffreddare)con lo zucchero e le bucce grattugiate degli agrumi,far amalgamare , unire la ricotta e i tuorli d'uovo ,mescolare bene poi inserire le farine,il sale,il lievito e il latte.Lavorare bene ma non per molto,avremo un composto molto morbido(io ho aggiunto due cucchiai di farina ).
Spolverare leggermente il piano di lavoro con la farina,prendere un po' di composto e rotolarlo sulla tavola a formare un grosso cordone come per gli gnocchi,poi tagliare dei pezzi grandi come una noce e arrotondarli leggermente,friggerli in olio profondo e bollente a fuoco medio fino a quando sono belli dorati,scolarli e lasciar asciugare l'olio in eccesso su carta assorbente.Rotolarli nello zucchero semolato o spolverarli con zucchero a velo.