lunedì 21 aprile 2014

Salsa di fragole

 Una ricettina veloce e semplicissima di salsa di fragole per accompagnare i cheesecake,per guarnire piccole mousse o pannacotta,sul gelato o con lo yogurt,insomma usiamola come ci piace, io ne sono golosissima e l'ho rifatta sabato per servirla insieme al cheesecake .
L'ho trovata sul forum Cookaround anni fa(l'autrice se ricordo bene è Reginette) e la faccio spessissimo,per il mio bisogno ho ridotto le dosi,ma si possono raddoppiare e conservare quello che rimane chiuso in un barattolo in frigo per qualche giorno.

Ingredienti
  • 250g di fragole pulite
  • 60g di zucchero semolato
  • 25g di acqua
  • 1/2 cucchiaio di amido di mais
  • 1/2 cucchiaino da tè di succo di limone
  • 1/2 cucchiaino da tè di burro
  • 1 pizzico di sale

Lasciare da parte qualche fragola e affettarla,mettere le restanti in un pentolino con l'acqua,unire lo zucchero,il sale e l'amido di mais,portare a bollore schiacciando le fragole con una forchetta,abbassare la fiamma e mescolare fino a quando la salsa si addensa leggermente.Togliere dal fuoco e unire il burro,il limone e le fragole a fette,far raffreddare e poi conservare in frigo.



sabato 19 aprile 2014

Pulcini di meringa e buona Pasqua.....

 I miei auguri per Pasqua li faccio con questi dolcissimi pulcini,trovati e fatti  anni fa qui.Anche quest'anno li ho voluti rifare per i miei nipotini,soprattutto per Tommaso che è golosissimo di meringhe,non sono difficili da fare,basta solo un po' di pazienza,tanto zucchero e albumi che a casa mia non mancano mai.
I pulcini di Papum hanno le ali la cresta e la codina fatti in glassa e gli occhi di cioccolato,io li ho fatti invece con la stessa meringa.
Ingredienti

  • 450g di zucchero semolato
  • 150g di albume
  • il succo di 1/2 limone
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • colori alimentari giallo rosso e nero
Montare nella planetaria gli albumi con lo zucchero , il succo di limone e la vaniglia,aggiungere un po' di colore giallo e continuare a montare per almeno 10 minuti fino ad ottenere una meringa molto soda(per i miei gusti la montata rimane troppo granellosa perchè contiene molto zucchero che non riesce a sciogliersi del tutto,ne sostituirei una parte con zucchero a velo).

 Riempire una sacca da pasticcere con bocchetta liscia di diametro 18,con la meringa e formare il corpo del pulcino,riempire un'altra sacca con una bocchetta di diametro più piccolo e formare la testa.Lasciare da parte un po' di meringa per le ali e il resto.
Con questa dose vengono più o meno 50 pulcini.

Infornare a 75°C ventilato,nel frattempo colorare un po' di meringa con pochissimo rosso per ottenere l'arancione del becco e poi il rosso della cresta e riempire dei conetti di carta.Dopo 20 minuti circa tirare fuori i corpi dei pulcini e formare le ali,il becco arancione  e la cresta rossa,per ultimo formare gli occhi e continuare la cottura per due tre ore fino a completa asciugatura.Conservare in una scatola di metallo al riparo dall'umidità perchè altrimenti diventano gommosi.

E con questa ricetta auguro a tutti una serena Pasqua!!!

venerdì 18 aprile 2014

La colomba di Adriano a lievitazione mista

Che dire della bontà di questa colomba,non si può spiegare,bisogna provarla.Sofficissima......una nuvola,profumatissima di vaniglia arancia e mandarino e non dimentichiamo l'amaretto!Poi io per non farmi mancare niente ho aggiunto anche delle gocce di cioccolato.Adriano le tue ricette sono sempre un successo!
Riporto  la sua ricetta,non potrei spiegarla meglio,solo con qualche mia aggiunta dovuta alla lievitazione mista e ai miei tempi.La sua colomba la troviamo qui.


Ingredienti


Ingredienti 1° impasto (sera ore 19 circa):

  • 110gr lievito madre maturo, rinfrescato 3 volte con la stessa farina prevista dalla ricetta
  • 355gr farina 00 W 380 – 400
  • 100gr zucchero semolato
  • 90gr burro (possibilmente di tipo bavarese)
  • 1 uovo (medio io grande)
  • 3 tuorli(55g)
  • 145gr acqua
  • 4g di malto diastasico(facoltativo)
  • 10g di lievito di birra(anche 6g dipende dalla temperatura)
Preparazione:


Montiamo la foglia, spezzettiamo il LM nell’acqua (26°) dove avremo messo un cucchiaio dello zucchero previsto, avviamo la macchina fino ad idratarlo e inseriamo anche il lievito di birra.
Uniamo l’uovo e tanta farina quanta ne occorre per formare l’impasto; uniamo in sequenza un tuorlo e una spolverata di zucchero, seguiti a breve da una spolverata di farina, facendo in modo da esaurire i tre ingredienti contemporaneamente e facendo riprendere corda all’impasto prima del successivo inserimento.
Aggiungiamo il burro non troppo morbido, in tre volte, a metà inserimento ribaltiamo l’impasto.
Montiamo il gancio ed impastiamo a vel. 1,5, fino a che la massa non si presenterà liscia e semilucida.
Copriamo la ciotola con pellicola e trasferiamo in frigo fino alla mezzanotte-una circa e poi fuori dal frigo fino alle ore 8 di mattina(io l'ho fatta a lievitazione mista,se fatta solo con LM in forno  con la sola lucetta accesa, per tutta la notte (ca. 12 ore). L’impasto dovrà triplicare.



Prepariamo un’ emulsione con:


30gr burro – 15gr miele (poss. arancia o acacia) – 30gr cioccolato bianco – zeste grattugiate di 1 arancia e 1 mandarino – semini di 1 bacca di vaniglia (o 2 cucchiaini di estratto) – tre cucchiai di liquore amaretto.
Sciogliere il burro ed il miele con gli aromi. Fuori dal fuoco aggiungere il cioccolato grattugiato e mescolare con una frusta fino a scioglimento completo, aggiungere il liquore.


Prepariamo la glassa con:


125gr farina di mandorle – 220gr zucchero – 120gr albumi – 25gr amido di riso (o fecola di patate) – poche gocce di estratto di mandorla amara.
Mescoliamo il tutto senza montare e riponiamo in frigo.


Ingredienti 2° impasto (mattino ore 8,30-9)


  • L’impasto precedente
  • 165gr farina 00 W 380 – 400
  • 115gr burro
  • 120gr zucchero semolato
  • 1 uovo (medio)
  • 5 tuorli(90g)
  • 30gr acqua
  • 4gr sale
  • 210gr arancia candita cubettata
  • 40gr di gocce di cioccolato(tenute in congelatore)
Preparazione:

Montiamo il gancio(io ho messo invece la foglia) e serriamo l’incordatura del primo impasto, con qualche giro di macchina; uniamo l’acqua con un cucchiaio abbondante di zucchero e facciamo andare a vel. 1,5 per qualche istante. Uniamo uno spolvero di farina e riportiamo in corda.Aggiungiamo l’uovo con una manciata di farina e lasciamo legare.
Ora vanno aggiunti i tuorli, uno alla volta, seguiti da una parte di zucchero ed una di farina, curando che l’impasto riprenda elasticità, prima del successivo inserimento. I tre ingredienti dovranno esaurirsi contemporaneamente.
Con l’ultimo tuorlo, aggiungiamo anche il sale.
Uniamo il burro morbido (non in pomata), in tre volte, facendo attenzione a non perdere l’incordatura acquisita e ribaltando di tanto in tanto l’impasto nella ciotola.
Mescoliamo l’emulsione con una frusta, fino a renderla cremosa ed inseriamola poco alla volta alla massa(qui ho inserito il gancio).
Esauriti gli ingredienti, facciamo andare a velocità sostenuta (2), fino ad ottenere il “velo”.

Uniamo i canditi, leggermente riscaldati al microonde, impastando a bassa velocità giusto il tempo di distribuirli uniformemente.
Lasciamo riposare 30’, poi spezziamo ed arrotondiamo (pirlatura).
Copriamo a campana e lasciamo riposare ancora 30’.
Spezziamo in due ogni porzione e formiamo la prima parte che comporrà le ali(ho arrotolato serrando con i pollici).

Formiamo anche la seconda e sistemiamola a croce sulla prima.
Copriamo con pellicola e poniamo a 28 - 30° fino a che l’impasto non sarà arrivato ad un dito dal bordo.
Negli ultimi 15’ scopriamo le colombe.
Mescoliamo con vigore la glassa, servendoci di una frusta e distribuiamola sulle colombe aiutandoci con una tasca da pasticceria ed un beccuccio piatto.
Cospargiamo con zucchero in granella, qualche mandorla spellata e spolveriamo abbondantemente con dello zucchero a velo.
Inforniamo a 165°C fino a cottura (prova stecchino o temp. al cuore 93°)

Pezzature da 500gr – ca. 30 - 35'minuti
Pezzature da 750gr-ca.40'minuti
Pezzature da 1kg – ca. 45-50’minuti
Capovolgiamo utilizzando degli spiedini o ferri da calza e lasciamo raffreddare.
Con queste dosi si ottengono tre colombe da 500gr o due da 750gr più una colombina di 80-90g circa.


La colombina piccola


martedì 1 aprile 2014

risotto con asparagi selvatici

Primavera,belle giornate soleggiate e tempo di asparagi, prime passeggiate campestri alla ricerca di questi gustosi germogli da preparare sotto forma di risotti,con le uova o al forno.Il ragazzo di mia figlia è un accanito raccoglitore di asparagi selvatici e ci ha deliziato diverse volte portandoci questi bellissimi mazzetti .
Ingredienti:
  • 1 mazzetto di asparagi selvatici
  • 1 scalogno
  • 1 salsiccia
  • 400g di riso carnaroli o arborio
  • qb di olio evo
  • qb di burro
  • qb di grana o parmigiano
  • sale e pepe
  • qb di brodo 
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
Pulire gli asparagi dalla parte legnosa,lavarli ,prendere una decina di germogli e lessarli in  acqua bollente leggermente salata,conservare l'acqua di cottura.Tagliare a pezzetti gli asparagi rimasti tenendo da parte le punte.
Soffriggere leggermente, in una noce di burro e olio, lo scalogno tritato,aggiungere il riso , farlo tostare e sfumare con il vino bianco,una volta evaporato l'alcool,aggiungere la salsiccia sbriciolata,gli asparagi a pezzetti meno che le punte e un po' di acqua di cottura degli asparagi,aggiungere mano a mano il resto dell'acqua  e il brodo ,a metà cottura aggiungere le punte degli asparagi e portare a cottura mescolando spesso.Quando il riso è pronto spegnere,mantecare con il grana o parmigiano e una noce di burro ,impiattare e decorare con gli asparagi lessati tenuti da parte .