sabato 10 ottobre 2015

Parliamo di eventi:la Cresima di Carolina

Sono stata lontana dal blog in questo ultimo mese,un po' per colpa della connessione che è mancata per diversi giorni e poi perchè  sono stata impegnata insieme alle mie amiche di ''pasticciamenti'' nella preparazione del pranzo della Cresima di Carolina.Dall'antipasto al dolce abbiamo preparato per 35 persone,io Cinzia e Marika,capitanate da Quirina,bravissima cuoca che ci ha deliziato con i suoi piatti nel suo chalet ristorante al mare nei giorni delle preparazioni.
Ad organizzare e visionare il tutto anche questa volta c'era Claudia(la figlia di Quirina di cui o già parlato qui),un evento in famiglia sul tema ''horse''(Carolina ama andare a cavallo) con i colori dell'autunno e i sapori dei fichi settembrini,dell'uva e del  melograno.
La location,la bellissima casa di famiglia,un casale ristrutturato, nella campagna Fermana,con l'aperitivo e i dolci servito in giardino,gli antipasti e il resto nel salone di casa.
Il ricco menù a base di pesce era composto da svariati antipasti:olive di pesce all'ascolana,rotolino di zucchine con gamberetto,insalata di orzo e gamberetti,pesce spada agli agrumi,mazzancolle alle fragole,insalata di mare con carciofi,sushi al salmone,tartar di tonno con frutta secca  ed erba cipollina,canocchie (non ricordo come),carpaccio di polpo,cartocci di pesce fritto con verdurine,alici alla scottadito,padella di cozze e ceci.
Come primo piatto una saporitissima paella e a seguire spiedini di gamberetti e zucchine e grigliata di gamberi con contorno di verdure al forno(non è stato possibile fotografare tutte le portate e sicuramente qualcosa ho dimenticato).
Arriviamo finalmente ai dolci(di mia competenza) con un tris di crostate,marmellata e fichi,crema al limone e uva,crema alla vaniglia con rose di mela,tartellette ai frutti rossi,una torta al cioccolato con rose di frosting,cup cake e cake pops,mele caramellate e profitterol bianco,per finire con una naked cake con crema chantilly e fragole come piace a Carolina e un  vassoio con un trionfo di frutta fresca.
E stato stancante si,ma anche tanto gratificante,non sono mancati gli inconvenienti in cucina,come le mazzancolle alle fragole servite senza le fragole (aimè,ci siamo dimenticate)le tartar di tonno servite senza decorazione di fili di erba cipollina (che non si trovava ma ricomparsa alla fine del pranzo),la torta con le rose di frosting crollate nel trasporto(cercato di rimediare al disastro rifacendo con la sac a poche le rose distrutte).Tanta ansia ma anche tante risate.
Termino con le parole di Claudia:''Organizzare un evento in famiglia è davvero emozionante.Ti lasciano entrare nell'intimità della propria casa e tu riesci a percepirne l'essenza.Che poi si trasforma in meraviglia!''










1 commento:

  1. tutto bellissimo! la torta molto particolare...un abbraccio

    RispondiElimina