domenica 10 febbraio 2013

Polenta con le'' costatelle''

 Ieri da noi nevicava,oggi è stato molto freddo,fuori ancora un mucchietto di neve dove era stata raggruppata,per cui cosa di più adatto per riscaldare questa giornata, di una bella fumante e sostanziosa polenta con le ''costarelle'' ,così nelle Marche ,zona del fermano,chiamiamo le costine di maiale.
Da noi si usa mangiare la polenta sulla ''spianatoia''(la tavola di legno che si usa per impastare e tirare la sfoglia) tutti insieme ,ma visto che eravamo solo io ,mia figlia e la sua amica ho preferito usare le tavolette singole.Mio padre era solito ricordare,ogni volta che si mangiava la polenta,che in campagna si  metteva una salsiccia cotta nel sugo al centro della spianatoia e poi chi arrivava per primo alla salsiccia,mangiandosi la polenta naturalmente,aveva il privilegio di mangiarsela!
 Questa la mia ricetta:
  • 1kg di costatelle di maiale
  • 2 salsicce
  • 700g di passata di pomodoro o pelati
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 carota
  • qb di costa di sedano
  • qb di peperoncino
  • qb di vino bianco
  • sale 
  • pepe
  • olio evo
  • grana grattugiato
  • peperoncino
polenta secondo la vostra ricetta

In un tegame rosolare le costine con poco olio,aggiungere la cipolla tritata e le salsicce sbriciolate,la carota e il sedano interi(anche la cipolla si può mettere intera)e il peperoncino se ci piace,far rosolare anche la salsiccia e sfumare con il vino bianco,una volta evaporato il vino, aggiungere il pomodoro,aggiustare di sale e far cuocere coperto per un paio di ore aggiungendo un pò di acqua se serve.
Preparare la polenta (come siamo abituati a farla,non ho messo le dosi perchè c'è chi la usa  normale chi precotta,chi ne mangia tanta e chi poca),io oggi ho usato la farina per polenta precotta così non dovevo star li a mescolare per 40 minuti salvando le mie povere e doloranti braccia da un ulteriore fatica,visto che in contemporanea ho impastato anche i bomboloni al forno.
Quando la polenta è pronta farla scendere sulla spianatoia o le tavolette singole,stenderla più o meno sottile,come ci piace,condire con il sugo e una spolverata di grana(oggi me ne sono dimenticata e per questo non si vede) e buon appetito.


Nessun commento:

Posta un commento