venerdì 27 dicembre 2013

Centrotavola di pane e salumi

E anche questo Natale è passato,faccio i conti con la stanchezza e il disordine che ancora regna in casa dopo aver preparato panettoni e torte varie per non parlare dei torroni di cioccolato ai vari gusti. Ma non importa se non c'è un solo muscolo che non sia dolorante,la soddisfazione di sapere che la famiglia aspetta di mangiare una mia torta o una fetta di panettone fa passare tutto in secondo piano e io lo faccio molto volentieri e poi per me è un occasione di provare ricette diverse.Quando ho visto questo centrotavola di pane nel blog di Donatella,mi è subito venuta la voglia di rifarlo per il pranzo di Natale e ho cercato di incastrarlo tra un panettone e l'altro,chiaramente non è stata un'idea felice,la stanchezza era tanta e pure i dolori per cui non sono molto soddisfatta di come è venuto,il sapore di questo pane è buonissimo ma io ho fatto  un errore dovuto alla fretta di farlo lievitare il prima possibile per potermene andare poi a letto e l'ho infilato nel forno  ancora caldo della cottura dei panettoni,ma forse ,anzi senza forse ,era troppo caldo e il burro con cui ho unto la ciotola per attaccare la pasta ,si è sciolto e la pasta se ne è scesa tutta,per cui invece di una ciotola di pane o ottenuto un piatto di pane,ma vabbè....ho mascherato la bruttura con delle foglie di insalata e via,tanto sapevo solo io come doveva venire.
Ingredienti:
  • 500g di farina per pane o pizza
  • 6 cucchiai di olio evo
  • 125g di yogurt bianco intero
  • 175g di latte intero
  • 6g di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
  • 25g di burro per sfogliare
  • 5g di malto diastasico(facoltativo)
  • 1 albume per spennellare
  • semi di sesamo e lino qb

Preparare come primo passo  un preimpasto:
In una ciotola versare 250g di farina(presa dal totale) con il malto, sciogliere il lievito di birra nel latte e mescolarlo con lo yogurt,versare il tutto nella ciotola della farina, mescolare brevemente con la forchetta , coprire con pellicola e lasciare a temperatura ambiente per circa tre ore.
Versare il preimpasto nella ciotola della planetaria , inserire il gancio e a bassa velocità impastare alternando un cucchiaio di farina con un cucchiaio di olio,con l'ultimo cucchiaio inserire anche il sale.Aumentare la velocità e far incordare fino ad ottenere un impasto morbido liscio e omogeneo.Arrotondare l'impasto,coprire a campana e far riposare per un'ora.Dividere l'impasto in 4 porzioni da 175g e una porzione da 140g, arrotondare e farle riposare 10-15 minuti (così si stenderanno più facilmente).Con il matterello stendere le  4 palline più grandi in cerchi sottili di 30cm di diametro circa,sovrapporli trasferendoli su carta forno,spennellando ogni cerchio con burro morbido,tranne l'ultimo .Si può rifilare il tutto con un coperchio a misura per ottenere un cerchio perfetto,io non ne ho avuto bisogno.
 Con una rotella tagliapizza,partendo dal centro praticare 4 tagli senza arrivare ai bordi,ottenendo così 8 spicchi,fare un taglio al centro di ogni spicchio e trasferire il tutto su una leccarda da forno capovolta per avere una superfice senza bordi , portare la punta di ogni spicchio verso l'esterno,far passare la punta al centro dell'asola,dal basso verso l'alto per due volte(consiglio di andare a guardare le foto di Donatella per questi passaggi).
Stendere la pallina più piccola in un cerchio di 26 cm di diametro e praticare dei tagli a croce senza arrivare al centro.Imburrare abbondantemente  una ciotola che possa andare in forno, foderarla con il disco di  pasta e posizionarla al centro della corona,coprire con pellicola e far lievitare fino al raddoppio .
Prima di infornare spennellare con albume e cospargere con i semi ,infornare a 170°C ventilato per 25-30 minuti o fino a doratura.
Nella foto sotto si vede bene come mi si è spiattellata la ciotola!


4 commenti:

  1. …non solo la tua famiglia ha avuto la fortuna di mangiare le tue prelibatezze!!! Posso solo aggiungere che tutto quello che fai è straordinariamente buono!!! Sei FANTASTICA!!

    RispondiElimina
  2. Non riuscirò mai a fare niente di così bello. Spettacolare questa corona, una vera opera d'arte. Assolutamente perfetta. Bravissima a dir poco, Daniela !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. impossibile che non riesci tu Cristina che sei bravissima......grazie cara,ma non proprio perfetta!

      Elimina